BLOG

Laurea Magistrale MaST

La Laurea Magistrale “Management della sostenibilità e del turismo” (MaST), che nell’A/A 2017-2018 inizia il terzo ciclo, ha l’obiettivo di formare esperti in grado di pianificare e gestire processi sostenibili in organizzazioni, istituzioni e imprese operanti in diversi settori della produzione e dei servizi, con particolare riguardo al turismo.

 

Il progetto formativo della LM MaST trae il proprio fondamento dal paradigma economico basato sulla nozione di limite allo sviluppo e all’impiego delle risorse, ed è orientato verso i nuovi modelli del consumo sostenibile. Il corso, in linea con le offerte più innovative a livello europeo che integrano temi di Environmental and Natural Resources Economics, Sustainability, Marketing and Sustainable Consumption, prepara laureati con una forte attitudine multidisciplinare, che può essere spesa in diverse imprese e organizzazioni (profit e non profit, nazionali e internazionali, enti e amministrazioni pubbliche). Le competenze fornite preparano ad affrontare le sfide della gestione all’interno di nuovi modelli economici, dove anche le tecnologiche digitali contribuiscono a rendere meno impattanti i processi produttive e di consumo.

 

Gli obiettivi formativi sono perseguiti attraverso una didattica innovativa che stimola la riflessione critica, l’analisi della letteratura scientifica sui diversi argomenti fino alle attività di laboratorio, progettate per favorire l’approccio multidisciplinare allo studio di casi.

 

Il metodo didattico su cui si basa l’apprendimento prevede:

  • una didattica orientata ai “learning outcomes (risultati dell’apprendimento), progettata in riferimento al bagaglio conoscitivo necessario alle figure professionali che si intendono formare, puntando alla combinazione tra conoscenze specialistiche, visione di sintesi e capacità applicativa;
  • l’organizzazione di laboratori che simulano il processo di assunzione di decisioni sostenibili all’interno di imprese/organizzazioni/istituzioni, in cui gli studenti lavorano in gruppo per applicare approcci di problem solving. I laboratori multidisciplinari, che si svolgono nei primi 3 semestri del percorso, coinvolgono almeno due docenti intorno ad un tema condiviso, stimolando l’applicazione di metodi, approcci e punti di vista multi-disciplinari;
  • l’alternanza di attività d’aula ad attività operative, quali viaggi di studio, testimonianze, seminari, incontri con imprenditori, professionisti o rappresentanti istituzionali;
  • l’organizzazione, nell’ultimo semestre, di tirocini mirati, che prevedono una fase di progettazione congiunta con le imprese/organizzazioni ospitanti attraverso una figura professionale dedicata, in convenzione con Trentino School of Management. Tali tirocini, per cui è prevista la figura di un tutor accademico scelto tra i docenti di MaST, possono offrire anche la base per la stesura della tesi di laurea;
  • la possibilità di un periodo all’estero, finalizzato anche alla preparazione della tesi di laurea, in sedi universitarie con cui esistono relazioni di scambio o comuni interessi di ricerca scientifica.

 

La maggior parte dei docenti coinvolti nella LM MaST appartiene al gruppo di ricerca Emasus (Economics, Management and Sustainable Consumption) del Dipartimento di Economia e Management, che da più di 10 anni studia i temi della sostenibilità dal punto di vista del management, dell’economia dell’ambiente, della storia economica, della psicologia e della ricerca quantitativa. Questo offre agli studenti possibilità di essere coinvolti in progetti di ricerca e gruppi di lavoro, al fine sia della stesura della propria tesi di laurea, sia all’arricchimento delle proprie competenze ed esperienze attraverso attività di ricerca sul campo, partecipazione a convegni e seminari, incontri e confronti con altri studiosi italiani e stranieri inseriti nella rete delle relazioni scientifiche ed accademiche dei docenti.

 

Il corso, grazie alla collaborazione con la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Trento e in particolar modo col gruppo di ricerca LawTech, offre anche una solida preparazione sulle tematiche giuridiche connesse alla sostenibilità turistica, con particolare riferimento ai problemi che interessano il campo a seguito dell’avvento del c.d. digital tourism e più in generale del fenomeno della sharing economy.

 

In relazione agli sbocchi occupazionali, le competenze formate da MaST sono coerenti con le previsioni e gli scenari elaborati da autorevoli enti e istituti a livello europeo:

  • United Nations Environmental Programme e ILO reputano che i cosiddetti “green jobs” siano connessi a tutti i settori convolti nel management dell’ambiente o dipendenti dalle risorse ambientali (agricoltura e foreste, turismo legato all’ambiente, eco-turismo, energia, acqua);
  • la Commissione Europea sostiene che i “green jobs” rappresentano una delle chiavi strategiche per la creazioni di posti di lavoro, in particolare per il settore del turismo legato all’ambiente (Ecorys 2012);
  • la Commissione Europea stima che le attività turistiche e ricreative nei siti Natura 2000 diano direttamente lavoro al 6% del totale degli occupati nell'UE (“Exploiting the Employment Potential of Green Growth”, SWD, 2012);
  • le competenze che MaST assicura coincidono con quelle che le imprese reputano molto importanti (Indagine Ministero del Lavoro, 2014).

 

E’ ormai riconosciuto che il settore turistico in Italia richiederà sempre più competenze orientate ad una gestione sostenibile delle risorse naturali e paesaggistiche e dei flussi di visitatori, in relazione anche alle tendenze emergenti della domanda turistica mondiale.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna